Vigilanza privata: il Direttore Tecnico, questo sconosciuto

23 Giu 2011

di Ilaria Garaffoni

Salve,
sono GPG da vent’anni e sono capo servizio di un piccolo Istituto di Vigilanza Privata, dove mi occupo principalmente di amministrazione e personale. Ora sembra che io sia in possesso dei requisiti per la nuova figura del Direttore Tecnico: mi è stato proposto di ricoprire questo incarico, ma non ne so molto.
Ad esempio: 1) quale livello spetta al Direttore Tecnico? 2) perderò la qualifica di Guardia Giurata? 3) quali saranno le mie eventuali competenze? 4) e quali responsabilità mi accollerò?
Mi rivolgo a voi, che siete i più ferrati della rete! Grazie, M

Cara amica
grazie dei complimenti: siamo i più ferrati della rete soltanto perchè abbiamo i migliori consulenti del mondo! Ti affido alla risposta del nostro superesperto in contrattualistica Giordano Lacasella:

“La lettrice dice che attualmente si occupa principalmente di amministrazione e del personale, quindi dovrebbe essere inquadrata nel ruolo del personale amministrativo minimo al Primo livello (ma dubito che sia così, altrimenti non avrebbe il decreto di GPG). Precisato questo, e se possiede i requisiti per fare il Direttore Tecnico (figura prevista dal DM 269/2010 pubblicato sulla G.U. n. 36 del 14 febbraio 2011 – DM capacità tecnica), la lettrice dovrebbe essere inquadrata nel ruolo tecnico-operativo, ma al livello Quadri o in subordine al Primo livello super. Venendo alle specifiche domande:

1) Quale livello spetta al Direttore Tecnico?
Quadro del ruolo Tecnico-operativo se ha delega di autonoma decisione, oppure Primo livello super se si limita a dirigere i lavoratori sotto la diretta supervisione del Titolare di licenza o dell’institore.

2) Perderò la qualifica di Guardia Giurata?
Certamente sì.

3) Quali saranno le mie eventuali competenze?
Praticamente tutte, ad eccezione dei rapporti con la Prefettura e la Questura, che competono al Titolare di licenza. In pratica il Direttore Tecnico deve gestire i servizi, distribuire i turni, concedere ferie e permessi, provvedere alla gestione del magazzino vestiario, al parco macchine e a tutte le altre incombenze di carattere tecnico operativo (naturalmente per fare ciò può avvalersi della collaborazione di subalterni).

4) E quali responsabilità avrò?
Le responsabilità penali della gestione di un Istituto di Vigilanza sono a carico del Titolare di licenza: il Direttore Tecnico può solo farsi carico delle responsabilità gestionali.

 

…Che dici? Siamo arrivati in tempo per farti fare la scelta giusta? 

Il team di www.vigilanzaprivataonline.com

 

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi