agenzia-entrateNel 2016 la Legge di Stabilità aveva previsto il bonus sicurezza, con interessanti detrazioni fiscali per l’installazione di sistemi di allarme in forma di credito d’imposta. La legge di Bilancio 2019 ha prorogato tutti i bonus casa, ovvero le detrazioni fiscali su ristrutturazioni, risparmio energetico e bonus verde, prevedendo anche un bonus videosorveglianza tra gli interventi agevolabili.Il bonus consente, a chi abbia sostenuto delle spese per installare sistemi di videosorveglianza nella propria casa, di richiedere la detrazione fiscale e ottenere un rimborso IRPEF del 50% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di € 96.000, per lavori eseguiti e pagati entro il 31 dicembre 2019.

Nelle spese agevolabili rientrano anche sopralluogo, progetto e installazione degli impianti di videosorveglianza. Sono incluse anche le spese sostenute per il rilascio della certificazione e conformità alla legge sulla privacy e per la documentazione necessaria per accedere all’agevolazione. Non rientrano però nell’agevolazione i contratti stipulati con istituti di vigilanza privata.

Per fruire della detrazione:

– il fornitore dev’essere stato pagato con pagamenti tracciabili (bonifico parlante, bancario o postale con specifiche indicazioni)

– la spesa deve comparire nella dichiarazione dei redditi dell’anno successivo, presentando la dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Redditi)

– la detrazione IRPEF verrà poi divisa in 10 rate ed erogata nei 10 anni successivi sotto forma di credito di imposta

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video