La banda larga aumenta il fatturato nella vigilanza privata

02 Apr 2024

di Redazione

Vigilanza privata e investigazione sono attività labour intensive ma la tecnologia incide in maniera importante sul fatturato. Pensiamo solo alla connettività: un’azienda su quattro del comparto sicurezza privata, se connessa in banda larga, ha chiuso il 2023 con un aumento di fatturato – un dato assai più alto rispetto alle aziende non connesse (10,7%). Le aziende connesse vantano anche migliori differenziali per l’occupazione (il 18% pianifica un aumento, contro il 10% delle non connesse) e in tema di investimenti (13,1% vs. 1,1%).

È quanto emerge da una ricerca commissionata da EOLO, leader della connettività a tecnologia FWA, a Community Research&Analysis, sotto la direzione tecnica dell’Università di Padova, che analizza l’impatto della banda ultralarga sui settori economici esposti alla digitalizzazione.

Dallo studio emerge una forte correlazione tra banda ultralarga e attività cruciali per il settore: dalla velocità di trasmissione dei dati alla qualità delle immagini, fino all’integrazione di tecnologie ad intelligenza artificiale ed apprendimento automatico per applicazioni di vigilanza privata.
Oltre il 90% delle aziende connesse ritiene, infatti, che la connessione a banda ultralarga sia fondamentale per raggiungere una velocità di trasmissione elevata.


In due punti critici (velocità di trasmissione dati e qualità delle immagini) le aziende senza banda ultralarga sottostimano l’effetto di una connettività veloce del 20% rispetto alle concorrenti già connesse. In generale, per tutti gli aspetti analizzati, le aziende non connesse sottovalutano l’impatto della banda ultralarga, che si rivela però fondamentale una volta connesse.

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi