Nuovo incontro a Roma, presso la Sala Colucci di Confcommercio, per il rinnovo del CCNL vigilanza privata e servizi fiduciari. La discussione si è aperta ancora una volta sul tema della sfera di applicazione del futuro contratto e si è aperto un nuovo capitolo di discussione: il cambio d’appalto, che andrà riesaminato alla luce del mutato quadro normativo e regolamentato in modo da evitare le distorsioni che tutti conosciamo. In formazione ristretta i lavori sono poi proseguiti nel pomeriggio, riaccendendo i riflettori sui nodi cruciali di rappresentanza, rappresentatività e bilateralità.
“Ribadiamo – dichiara Anna Maria Domenici, Segretario Generale UNIV – l’assoluta e inderogabile valenza degli accordi interconfederali sottoscritti da Cgil Cisl e Uil con le tre Confederazioni di appartenenza delle Associazioni datoriali, in particolare per noi e Confcommercio, e la necessità imprescindibile che il CCNL oggetto di trattativa sia riconosciuto, in via ufficiale e definitiva, come contratto leader del settore. Siamo consapevoli che le tempistiche dei lavori, nostro malgrado, saranno ancora lunghe, ma non possiamo correre il rischio di essere troppo approssimativi su aspetti di importanza fondamentale per un settore delicato come il nostro. Non da ultimo, il riordino del sistema della bilateralità e l’eliminazione di inutili duplicazioni”.
Prossimo appuntamento il 10 luglio.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video