Vigilanza Privata: rilevare la temperatura senza contatto a tutela di guardie giurate, Istituti e cittadinanza

La vigilanza privata è tra le categorie più esposte al rischio. Assurti – era l’ora – ad eroi assieme alle altre categorie essenziali, le guardie giurate e gli addetti alla security si sono mostrati in questi mesi in tutta la loro professionalità ma anche nella loro vulnerabilità, soprattutto quando mascherine e guanti erano introvabili. E anche adesso che i DPI  sono più o meno accessibili, molti operatori restano a rischio, dovendo spesso controllare gli accessi con termometri digitali che richiedono una distanza molto ravvicinata con l’utenza di supermercati, ospedali, uffici pubblici e privati, fabbriche, treni e bus, banche e poste. Eppure esistono soluzioni professionali, hi tech ma di semplice impiego per rilevare la temperatura senza necessità di contatto e superando il fatidico metro di sicurezza.

 

Termoscanner senza contatto
Parliamo di dispositivi termici portatili firmati da Hikvision, il più grande produttore mondiale di soluzioni per la sicurezza: l’addetto alla security può controllare la temperatura soggetto per soggetto, senza necessità di contatto e mantenendo la distanza di sicurezza per operare un primo screening della temperatura, rapido e senza rischi. L’accuratezza di rilevazione è assicurata da un tecnologia ad intelligenza artificiale che garantisce una minima percentuale d’errore. Se la temperatura dovesse risultare anomala, il soggetto verrebbe sottoposto ad una seconda verifica con dispositivi medicali tradizionali.

Tripla tutela
Questa soluzione salvaguarda la salute del pubblico e del lavoratore della sicurezza, ma tutela anche l’impresa di vigilanza. Poiché il contagio da Covid19 è infatti rubricato come infortunio sul lavoro, il rischio di contenziosi, a partire alle richieste di danno biologico e differenziale (non coperto al 100% dall’Inail) è alto anche per l’impresa più virtuosa, dal momento che si innesca una sorta di “presunzione di colpevolezza” rispetto ad un nemico invisibile e che si potrebbe contrarre ovunque, anche fuori servizio e anche se l’impresa rispetta tutti gli standard.

Stop abusivismo
Questa soluzione offre anche interessanti opportunità di distinzione dell’offerta e di professionalità. L’emergenza in corso ha infatti portato in superficie, tra le tante storture di sistema, un antico problema del settore: l’abusivismo. Stretti dalla morsa della paura e dall’evergreen del prezzo più basso, molti committenti si sono affidati a improvvisatori privi di qualifiche per controllare gli accessi. E i risultati si sono visti al primo problema: chiedere ad un soggetto di allontanarsi da una fila già surriscaldata da ore di attesa e stress da spesa, raramente sortisce un esito positivo se non è gestito da professionisti. Nell’ipotesi migliore si creano malumori, in quella peggiore finisce in rissa (è successo, alla faccia dell’R0).

Un’opportunità per distinguersi
Ben diverso è utilizzare dei professionisti della gestione dei flussi, che conoscono le tecniche di comunicazione atte a raffreddare i conflitti e posseggono nozioni di primo soccorso, prevenzione incendi e tecniche di intermediazione. In caso di temperatura sopra la norma, il professionista saprebbe invitare il soggetto ad una seconda verifica e saprebbe utilizzare correttamente i dispositivi medicali (perché misurare con precisione medica la temperatura non è banale come sembra!). Proporre un pacchetto “tecnologia, anche in comodato d’uso + professionista” è un ottimo biglietto da visita per l’impresa di vigilanza, ma anche per il committente.  Che peraltro disporrà di un prodotto professionale, progettato per durare nel lungo periodo.

Interlocutore unico
C’è poi un ultimo e rilevante vantaggio nella scelta di questi dispositivi portatili, ed è la casa che li produce. I suoi numeri (40.000 collaboratori per 8,26 miliardi di dollari di fatturato) e la vocazione di Total Solution Provider per la sicurezza fanno di Hikvision un partner capace di rispondere a qualunque esigenza degli Istituti di Vigilanza e delle società di portierato: dai sistemi d’allarme per il residenziale alle più sofisticate tecnologie video e termiche per la protezione di siti ad alto rischio, dalla security alla sicurezza sanitaria. Il tutto con soluzioni espandibili e  scalabili e con unico interlocutore, un’unica piattaforma di gestione e la garanzia di solidità e di assistenza continuativa sul territorio del produttore numero 1 al mondo.

Brochure Termografiche Bi-Spectrum
Brochure Termografiche Bi-Spectrum
Brochure_Termografiche_Bi-Spectrum2.pdf
4.8 MiB
247 Downloads
Dettagli