Rinnovo CCNL

L’ultimo CCNL è scaduto da due anni. Storia di una trattativa che sembra non finire mai.
Qualcosa non ti va giù? Scrivi alla redazione: vogliamo sentire la tua voce obliqua.
ATTENZIONE: per dar corso alle numerose richieste che ci pervengono dai lettori, ci occorrono le generalità del mittente e l’Istituto/Agenzia di appartenenza. Ovviamente non verranno divulgate (è una norma precauzionale contro perditempo e richieste fasulle): www.vigilanzaprivataonline.com si impegna sempre a garantire l’anonimato di chi fa sentire la propria voce.

Dopo 5 giornate di sciopero dal 4 maggio 2018 e una il 6 settembre per chi gestisce i servizi di security aeroportuali, è ancora nulla di fatto per il rinnovo del CCNL della vigilanza privata e dei servizi fiduciari. E questo nonostante la notevole adesione all’ultima tornata di astensione dell’1 e 2 Agosto scorsi. In attesa di definire nuove iniziative di protesta a livello nazionale, UILTUCS UIL Toscana proclama l’astensione dal lavoro straordinario dal 15 agosto al 13 settembre 2019, nell’auspicio che altri territori intraprendano la stessa strada. Continua a leggere

“Pienamente riuscito lo sciopero indetto dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs per il rinnovo del contratto nazionale della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari scaduto nel 2015 e atteso dai 70mila addetti del settore”. Così commenta una nota congiunta delle tre principali sigle sindacali dei lavoratori del comparto sicurezza privata. La protesta, articolata su due giorni a livello territoriale con manifestazioni e sit-in davanti le Prefetture, ha registrato a livello nazionale una media superiore al 70%, con punte del 100% nel comparto del trasporto valori e del 90% in quello della vigilanza fissa.

Continua a leggere

Oggi e domani sciopero nazionale dei lavoratori della vigilanza privata armata e dei servizi fiduciari per un rinnovo del CCNL scaduto dal 2015 e che ad oggi non vede la luce. Lo sciopero, proclamato da  Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uitucs Uil per l’1 e il 2 agosto, è differito al 6 settembre per i soli addetti alla vigilanza nei siti aeroportuali. La protesta è articolata a livello territoriale con presìdi e sit-in davanti le Prefetture. Continua a leggere

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs Uil indicono una seconda tornata di scioperi per il comparto Vigilanza Privata e security, per dare nuovo impulso alle trattative di rinnovo del CCNL di settore, scaduto dal 2015. Negli oltre tre anni di negoziati sono ancora molti (e cruciali) i nodi irrisolti: incremento salariale, cambio di appalto, bilateralità, contrattazione di secondo livello, classificazione del personale e salute e sicurezza, orario di lavoro. Non essendo andati a buon fine i tentativi di raffreddamento, i sindacati hanno indetto due giornate di sciopero il 1 e 2 Agosto (solo per gli aeroportuali lo sciopero è posticipato al 6 settembre per l’intera durata del turno).
Continua a leggere

trasporto-euroIl salario minimo proposto dal M5S sarebbe di 9 euro l’ora al lordo delle tasse, ma il calcolo non sembra affatto pacifico. Le tante precisazioni a questo nostro articolo la dicono lunga sulla confusione mediatica, ma anche delle stesse commissioni parlamentari, sulla base di calcolo: si deve partire dalla paga oraria media mensile o da quella annua (che include ferie, tredicesima ecc)? Non è una differenza da poco: se si considera come base il salario orario mensile, quasi tutti i contratti infatti risultano sotto soglia (la vigilanza privata sta tragicamente sui 6,20 euro), ma se si parte dal salario medio su base annua, gran parte dei CCNL superano i 9 euro (la vigilanza privata dove si attesta? Giro la domanda ai sindacati). Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video