NAPOLI – Ancora un grave fatto di sangue coinvolge una Guardia Giurata. In una banca vicino a Napoli, uno scontro a fuoco fra malviventi e guardie giurate si è concluso con il ferimento di 2 clienti e l’uccisione di un vigilantes.

Lo riferisce il 26 ottobre la Filcams Cgil in una nota. “Alla famiglia ed ai colleghi va tutto il nostro cordoglio – afferma Sabina Bigazzi della Filcams – da anni ci stiamo battendo affinché ci sia una seria riforma del settore ed una seria legislazione e regolamentazione, a tutela dei lavoratori. Ancora una volta non possiamo che denunciare i gravi ritardi in tal senso”. Vista la delicatezza ed il rischio cui sono esposti i lavoratori del settore, non è accettabile l’idea che si debba passare attraverso una totale deregolamentazione dell’organizzazione del lavoro per salvaguardare un mercato che soffre da anni di una grave crisi strutturale, prima ancora che economica. “Il lavoro nel settore è molto rischioso, ma proprio per questo risulta inspiegabile il grave ritardo legislativo. La sicurezza dei lavoratori – conclude – passa, prima di tutto, dalle regole, sia legislative che contrattuali”.

Fonte: www.rassegna.it

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video