Le guardie giurate ANCR minacciano di occupare il Colosseo

ROMA. Campidoglio. Un altro presidio davanti al Comune di Roma: le guardie giurate dell’ANCR -Associazione nazionale combattenti e reduci, annunciano di voler occupare di nuovo il Colosseo. Le 300 guardie giurate che, ad agosto scorso, hanno deciso di non accettare di passare da dipendenti dell’Ancr a dipendenti di una società privata. Riferiscono di essere da agosto senza stipendio.

“Guardie giurate: inoccupate per la sicurezza“, è lo slogan scritto sui gilet gialli indossati dai manifestanti in piazza del Campidoglio. “Non essendo mai stati licenziati – dice un manifestante – non abbiamo ricevuto liquidazione e non possiamo richiedere l’assegno di disoccupazione”. Le guardie giurate, che ad agosto si erano arrampicate sul Colosseo e avevano successivamente allestito un presidio fisso a piazza San Marco, sono tornate in Campidoglio a manifestare perchè “i tavoli di concertazione che ad agosto sono stati aperti con gli enti locali, tra cui il Comune di Roma – proseguono i manifestanti – non hanno ancora prodotto un protocollo finale. Senza stipendio da sei mesi, noi e le nostre famiglie non ce la facciamo più”.

Fonte: