Vigilanza Privata: ancora senza contratto

ROMA – A 24 mesi dalla scadenza del contratto della Vigilanza Privata, circa 40.000 lavoratrici e lavoratori sono ancora in attesa del rinnovo del proprio contratto nazionale. Dopo la grande mobilitazione dell’8 ottobre 2010, che ha visto un’adesione altissima e grande partecipazione ai presidi organizzati in tutta Italia, durante l’incontro del 28 ottobre scorso il Ministero del Lavoro si era preso l’impegno di prendere alcuni provvedimenti per aiutare il mercato. Successivamente avrebbe dovuto convocare nuovamente le parti.

“A distanza di due mesi” spiega però la Filcams “siamo stati convocati dal Ministero del Lavoro per il rinnovo del contratto Nazionale Vigilanza Privata per il 14 gennaio, ma rispetto agli impegni presi nel corso dell’incontro del 28 ottobre non ci è giunto alcun riscontro. Il confronto è stato spostato su un tavolo tecnico, presso la Direzione Generale della tutela delle condizioni di lavoro.” La FILCAMS Cgil ritiene che l’incontro in programma dovrà essere decisivo per imprimere una svolta al negoziato. “La crisi e le difficoltà del momento non giustificano” – prosegue il sindacato – “ci vuole responsabilità da parte di tutti, soprattutto per non far pagare la crisi solo ai lavoratori, portando ad una dequalificazione generale del settore.”

Fonte: Ufficio Stampa FILCAMS-CGIL