Vigilanza privata: nuova rottura datoriale per il rinnovo del CCNL?

ccnl-vigilanza-privata

ROMA – Il 3 luglio si è tenuto l’atteso incontro per il rinnovo del contratto nazionale della Vigilanza Privata che avrebbe dovuto suggellare l’avvenuta ricomposizione della parte datoriale ed avviare la trattativa ad una rapida conclusione. Invece – colpo di scena! – tra Assiv/Legacoop/Confcooperative e Federsicurezza sembra essersi consumata l’ennesima frattura, proprio in zona Cesarini. Non è chiaro per chi abbia fatto gol il compianto Cesarini (di certo non per le guardie giurate), ma sembra che il confronto proseguirà, come ormai mestamente da un anno, su due tavoli separati.

Continua a leggere

CCNL Federsecurity/Unsic/Confael: la parola ai sottoscrittori

Spett.le Redazione,
conseguentemente alla lettura di vari commenti e alle gratuite valutazioni degli addetti Sindacali sul CCNL SECURITY firmato da FEDERSECURITY/UNSIC/CONFAEL, sono costretto ad esporre quanto segue. Il CCNL SECURITY è l’unico Contratto Collettivo di Lavoro che racchiude tutte le figure della Sicurezza Sussidiaria e va incontro al concetto di Contratto Europeo.
Forse i rappresentanti della CGIL non si sono ancora resi conto che facciamo parte dell’Europa, che l’Europa ha chiesto all’Italia l’armonizzazione del comparto sicurezza pubblica e che questo comporterà necessariamente la rivisitazione della Sicurezza Privata e Sussidiaria, che si andrà infine verso una disciplina unica sulle professioni e che i Lavoratori possono lavorare in ogni Stato componente l’Unione Europea.

Continua a leggere

Filcams-CGIL: occhio ai falsi contratti nella Vigilanza privata

Il neo depositato CCNL Federsecurity/Unsic, terzo contratto dedicato ai dipendenti di agenzie di Investigazione Privata, Sicurezza Sussidiaria, Stewarding e Portierato, ma primo a disciplinare anche le Guardie Giurate (clicca qui per saperne di più), continua a far parlare di sé.
Scarsa rappresentatività delle sigle firmatarie e dumping rispetto ad altri tavoli di trattativa sono solo alcuni dei temi caldi, che rischiano di complicare ulteriormente il già travagliato rinnovo contrattuale della vigilanza privata. Leggete cosa scrive Sabina Bigazzi (Filcams – CGIL) a www.vigilanzaprivataonline.com.

Continua a leggere

Sindacati sconosciuti “rinnovano” il CCNL Vigilanza privata?!

dubbioROMA – Dopo anni di oblio, la sicurezza privata dev’essere diventata un settore davvero interessante, dal momento che piovono sempre nuovi contratti collettivi dedicati al comparto.
L’ultimo CCNL, depositato un po’ in sordina al ministero del Lavoro il 13 marzo, si rivolge ai “Lavoratori Dipendenti delle Imprese esercenti l’attività di Investigazione Privata, Agenzia di Sicurezza Sussidiaria, Portierato, Guardiania, Steward da Stadio e Sicurezza Privata e – udite, udite – anche Guardie Giurate“.
A parte il riferimento ad istituti giuridicamente inesistenti come la Guardianìa, la sicurezza privata comincia davvero a soffrire di iperfetazione contrattuale e di Associazioni sedicenti “maggiormente rappresentative”.
Il dubbio sulla rappresentatività sorge spontaneo, dal momento che tra le associazioni sottoscrittrici si evidenzia l’Unione Nazionale Sindacale Imprenditori e coltivatori (per ora, sicurezza e vanga non vanno a braccetto), assieme alla misconosciuta Federsecurity – Federazione Nazionale Sussidiaria e alla Confael – Confederazione Autonoma Europea dei Lavoratori.

Continua a leggere

Rinnovo CCNL Vigilanza Privata secondo Filcams Lazio

logo-Filcams-cgil

ROMA – Le guardie giurate apriranno lo sciopero della Cgil Lazio del 20 aprile e circonderanno la Rai per protestare contro il mancato rinnovo del contratto della vigilanza privata.
Queste le iniziative di Filcams – Cgil Lazio: “All’attivo dei delegati Filcams Cgil Roma e Lazio dell’11 aprile 2012, alla presenza del Segretario Regionale, dopo un lungo e caloroso dibattito, si sono prese delle decisioni importanti e condivise all’unanimità.
Essendo di fronte ad una categoria che aspetta il suo rinnovo contrattuale da ormai 40 mesi e, viste le proposte indecenti da parte datoriale che andrebbero ad incidere negativamente nella vita quotidiana di più di 50.000 guardie giurate, si è deciso di dare visibilità al settore.

Continua a leggere