ROMA – Lo scorso 14 dicembre l’On. Massimo Polledri (LNP) ha presentato una proposta di legge intitolata “Disposizioni concernenti l’imbarco e l’utilizzazione di armi per lo svolgimento di servizi di vigilanza privata a protezione delle navi mercantili nazionali contro gli atti di pirateria“.
La proposta sembra disciplinare l’utilizzo di guardie giurate e di c.d. contractor sulle navi, indicando per questi ultimi dei requisiti precisi e dandone un inquadramento tramite il loro rapporto con una società di security italiana.

Potrebbe trattarsi di una prima soluzione contro la pirateria marittima, per la quale già la legge prevedeva l’imbarco di GPG sulle navi mercantili, pur con una serie di difficoltà logistiche e normative finora irrisolte (clicca qui per leggere commenti ). Se volete leggere e scaricare la proposta di legge, cliccate qui.

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video