Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs Uil indicono una seconda tornata di scioperi per il comparto Vigilanza Privata e security, per dare nuovo impulso alle trattative di rinnovo del CCNL di settore, scaduto dal 2015. Negli oltre tre anni di negoziati sono ancora molti (e cruciali) i nodi irrisolti: incremento salariale, cambio di appalto, bilateralità, contrattazione di secondo livello, classificazione del personale e salute e sicurezza, orario di lavoro. Non essendo andati a buon fine i tentativi di raffreddamento, i sindacati hanno indetto due giornate di sciopero il 1 e 2 Agosto (solo per gli aeroportuali lo sciopero è posticipato al 6 settembre per l’intera durata del turno).
Continua a leggere

Se ne parlava da mesi, e oggi è realtà: Sicuritalia ha formalizzato l’acquisizione di IVRI dando vita al più impressionante polo italiano della sicurezza, capace di tenere finalmente banco all’invasione dei colossi stranieri. Con 85 milioni di euro del valore di IVRI più l’acquisto dei crediti di Unicredit e Banco Bpm (70 milioni), il fatturato di Sicuritalia sale a 650 milioni di euro. E a 15mila dipendenti. Continua a leggere

trasporto-euroIl salario minimo proposto dal M5S sarebbe di 9 euro l’ora al lordo delle tasse, ma il calcolo non sembra affatto pacifico. Le tante precisazioni a questo nostro articolo la dicono lunga sulla confusione mediatica, ma anche delle stesse commissioni parlamentari, sulla base di calcolo: si deve partire dalla paga oraria media mensile o da quella annua (che include ferie, tredicesima ecc)? Non è una differenza da poco: se si considera come base il salario orario mensile, quasi tutti i contratti infatti risultano sotto soglia (la vigilanza privata sta tragicamente sui 6,20 euro), ma se si parte dal salario medio su base annua, gran parte dei CCNL superano i 9 euro (la vigilanza privata dove si attesta? Giro la domanda ai sindacati). Continua a leggere

Quante imprese della vigilanza privata sanno di poter accedere a fondi per finanziare piani formativi aziendali, territoriali, settoriali ed individuali, personalizzando i percorsi in base ai fabbisogni individuati? Pochi, a giudicare dalle realtà che ad oggi godono delle opportunità offerte da Fondo For.Te.
Riprendiamo dal sito UNIV, per gentile concessione, estratti dell’intervista a Elenora Pisicchio, Direttore del Fondo For.te.

Continua a leggere

Dal ricovero per malattia e infortunio al day hospital, dall’intervento chirurgico alle cure dentarie: di seguito l’analitica delle prestazioni che il FASIV – Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa Vigilanza Privata – eroga per il tramite della convenzione stipulata con la compagnia assicuratrice Unisalute. Continua a leggere

Archivi

Network

Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail

I Video

Video
Video