La vigilanza privata in lutto per Alexander Roa

www.vigilanzaprivataonline.com si stringe al dolore della famiglia della guardia giurata Alexander Roa, un giovane di 33 anni, deceduto per contagio da coronavirus, che lavorava in un supermercato di Novara. Dure le reazioni delle rappresentanze saindacali.«Cgil Filcams, Cisl Fisascat e Uil-Uiltucs insieme a tutte le rsa, le iscritte e gli iscritti, esprimono il più sentito cordoglio ai famigliari. Tale tragico evento scuote tutta la collettività, perché rende concreto un nemico invisibile, in grado di spezzare la vita di un giovane ragazzo».

La segreteria generale di Fesica Confsal dichiara che “i lavoratori della vigilanza privata sono encomiabili per come danno il loro contributo in servizio, purtroppo oggi in alcune situazioni senza nemmeno poter usufruire dei dispositivi di protezione individuale. Si tratta di una circostanza ancora più paradossale visto che i servizi di vigilanza privata, con il decreto del 23 marzo, sono stati ritenuti essenziali. Già in tempi non contraddistinti dall’emergenza covid-19, questi lavoratori sottopagati, rischiavano quotidianamente la vita per una retribuzione del tutto inadeguata al loro profilo – spiegano-. Ora, senza alcun riconoscimento aggiuntivo, rischiano, dando grande prova di abnegazione ai propri doveri, perfino il contagio, aiutando e gestendo le emergenze”.