L’analista Format Research ha rilasciato un addendum al report Federsicurezza 2016 basato sulle interviste ai player più rappresentativi del settore vigilanza privata, suddivisi per fasce dimensionali. Ne esce un quadro complesso, dove la capacità di produrre margini è di fatto limitata alle imprese con una robustezza tale da poter interpretare in modo innovativo, e non di rado con ingenti investimenti, le articolate richieste del mercato. Il mercato pare a sua volta inquinato da una competizione non sempre corretta per una molteplicità di fattori: dalla disapplicazione delle normative portanti (o mancato sanzionamento delle violazioni), alla moltiplicazione di “contratti collettivi di lavoro” non supportati da soggetti dotati di rappresentanza. Un tema esiziale non solo sul piano contrattuale e della corretta competizione tra imprese, ma anche su quello della credibilità e della tenuta degli stessi sistemi associativi maggiormente rappresentativi.

Per dare evidenza di queste criticità, e per raccontare alla base le scelte e lo stato di avanzamento lavori al tavolo di rinnovo del CCNL, FederSicurezza organizza il 30 Marzo a Roma un Convegno al quale parteciperanno tutti gli attori del processo: Associazioni di categoria, OOSS, ministeri dell’Interno e del Lavoro. Una sorta di “tavola rotonda aperta” per chiarire a che punto si trova e dove vuole andare il settore sul versante politico e contrattuale.

Ingresso gratuito previa registrazione

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video