Vigilanza Privata: rilevare la temperatura in sicurezza si può

E mentre non si hanno ancora notizie uniformi sulla riapertura delle sezioni del Tirassegno (ad ulteriore contrazione della domanda di vigilanza armata, già frenata dal crollo del trasporto valori), cresce però la richiesta di sicurezza disarmata, con i servizi di controllo dei distanziamenti e della temperatura che arrivano a toccare anche ambiti spesso off-limits per le guardie giurate, come le spiagge o i parchi pubblici. Ma anche questi servizi devono essere svolti con la massima cautela, nel rispetto delle regole e con tecnologie professionali che minimizzino il rischio. Ne parliamo con Amedeo Basile, Product Specialist Engineer Front End TVCC di Hikvision Italy.

Rilevare la temperatura corporea è un’attività molto richiesta, che può però essere svolta dalla vigilanza privata solo in condizioni di reale sicurezza. E’ possibile?

Certamente, purché vengano utilizzate delle tecnologie professionali e purché l’istituto di Vigilanza Privata fornisca ai propri addetti i necessari presidi di sicurezza e formi i propri lavoratori su come eseguire una rilevazione in maniera corretta, senza rischi e conforme alle normative Privacy e anche su come trattare un eventuale caso sospetto nel rispetto della dignità della persona.
I nostri termoscanner portatili permettono di controllare la temperatura soggetto per soggetto, senza necessità di contatto e mantenendo la distanza di sicurezza per operare un primo screening della temperatura rapido e senza rischi.

Rispetto ad un comune termometro digitale, che agisce ad una distanza media di 3-4 cm dalla fronte del soggetto da rilevare, i termoscanner offrono maggiori garanzie di sicurezza per i lavoratori e per il pubblico?

I nostri termoscanner portatili non necessitano di contatto ed operano ad una distanza superiore al metro rispetto al soggetto da esaminare, che – sommata alla lunghezza del braccio esteso della guardia giurata – può arrivare anche ad un metro e mezzo/due di distanza. E’ inoltre posizionare il dispositivo su cavalletto: la sicurezza sanitaria è quindi assolutamente garantita.
L’accuratezza di rilevazione è poi assicurata da una tecnologia ad intelligenza artificiale con percentuale d’errore davvero irrisoria. Se la temperatura dovesse comunque risultare anomala, il soggetto verrebbe in ogni caso sottoposto ad una seconda verifica con dispositivi medicali tradizionali.

Le guardie giurate sono tra le categorie più esposte al contagio, tuttavia non hanno diritto a test sierologici gratuiti. In un sistema che ha rubricato il Covid19 come infortunio INAIL, la tecnologia può tutelare anche le imprese?

I nostri termoscanner sono progettati per durare nel lungo periodo e per salvaguardare la salute del pubblico e del lavoratore della sicurezza, ma anche l’impresa di vigilanza e/o il committente che acquista la tecnologia. Poiché il contagio da Covid19 è rubricato come infortunio sul lavoro, il rischio di contenziosi, a partire dalle richieste di danno biologico e differenziale (non coperto al 100% dall’Inail), è alto anche per l’impresa più virtuosa, dal momento che si innesca una sorta di “presunzione di colpevolezza” rispetto ad un nemico invisibile e che si potrebbe contrarre oggettivamente ovunque, anche fuori servizio e anche se l’impresa rispettasse tutti gli standard. Potersi avvalere di una tecnologia che offre garanzie di correttezza e serietà da parte del datore di lavoro è senza dubbio un vantaggio importante anche per le imprese, di vigilanza e non solo. E poi c’è il vantaggio di rivolgersi ad un interlocutore unico come Hikvision.

In che senso?

Siamo la prima azienda al mondo nella produzione di dispositivi di sicurezza, non ci improvvisiamo in questo settore “perché abbiamo fiutato il business della fase due”: Hikvision fa questo mestiere da sempre ed è in grado di soddisfare qualunque necessità degli Istituti di Vigilanza Privata e delle Agenzie di portierato, con soluzioni espandibili e con un unico interlocutore, un’unica piattaforma di gestione e la garanzia di solidità, presenz a eassistenza sul territorio del produttore numero 1 al mondo.

Brochure Termografiche Bi-Spectrum
Brochure Termografiche Bi-Spectrum
TERMOGRAFICHE-BI-SPECTRUM.pdf
4.2 MiB
258 Downloads
Dettagli