Disdetta, recesso dal CCNL? Marchionnate vigilantine

fiat_vigilanza

Ogni tanto in Redazione arrivano lettere assai curiose.
Ve ne presento una decisamente sibillina, ma che fornisce spunti e suggestioni a mio avviso molto interessanti. Premetto che la lettera, firmata Luigi Gabriele Presidente di Federsicurezza, giunge in risposta ad una nostra richiesta di dichiarazione sullo sciopero e sulle ragioni di questo “insanabile contrasto tra le parti sociali”.  Ironiche digressioni e malinconie a parte, questa dichiarazione sembra adombrare (o almeno così noi capiamo, ma diteci se siamo fuori strada) un’ipotesi di “marchionnata” anche nella vigilanza privata, ossia una possibilità di recesso unilaterale da parte datoriale rispetto ad un CCNL ormai talmente scaduto da puzzare di pesce marcio.

Continua a leggere

Ente Bilaterale Nazionale della vigilanza privata: piovono mazzate

tempesta

ROMA – In E.BI.N.VI.P. tira aria di tempesta. Una decisione del Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione VI, sentenza del 15 settembre 2010) mette infatti in discussione il potere certificatorio dell’Ente Bilaterale Nazionale della vigilanza privata relativo “all’integrale rispetto degli obblighi della contrattazione nazionale e territoriale delle guardie particolari giurate e, qualora prevista dalla contrattazione collettiva di categoria, anche del personale comunque dipendente”.

Continua a leggere

FILCAMS-CGIL sul rinnovo del CCNL della vigilanza privata

logo-Filcams-cgil

A 14 mesi dalla scadenza del contratto della Vigilanza Privata la situazione del negoziato per il suo rinnovo non vede ancora nessun segnale positivo. Dopo la presentazione delle piattaforme delle organizzazioni sindacali, ci si attendeva da parte delle associazioni datoriali risposte concrete e nel merito ed invece, dopo mesi di silenzio, è arrivata una vera e propria contropiattaforma. Unico aspetto positivo è la decisione di mandare un documento unitario al Ministero dell’Interno per chiedere che venga finalmente chiarito l’art. 256 bis del regolamento del TU di PS, sul campo di intervento di esclusiva competenza della guardia particolare giurata.

Continua a leggere

Coopservice sul rinnovo del CCNL delle guardie giurate

logo-coopservice

 Ne parliamo con Salvatore Fiorentino, direttore Divisione Sicurezza Coopservice

Attraverso l’accordo separato, il CCNL diventa di fatto un contratto di regole, mentre la partita economica si gioca principalmente sui contratti territoriali. Quali sono i temi sul tavolo della trattativa di rinnovo?
Preliminarmente ritengo opportuno precisare che Coopservice S.Coop.p.A. non partecipa direttamente alle trattative per il rinnovo del CCNL per dipendenti da istituti di vigilanza privata, ma si affida ad ANCST Legacoop, associazione datoriale a cui aderisce da sempre, per le trattative di rinnovo. E’ evidente che anche questa tornata di rinnovo, alla luce delle modifiche normative intervenute e della complessa situazione economica globale, si presenta particolarmente complessa da affrontare da tutti i punti di vista. Riteniamo comunque si debbano trovare delle soluzioni condivise sul tema del cambio di appalto, della classificazione e dell’orario di lavoro.

Continua a leggere