Rinnovo CCNL

L’ultimo CCNL è scaduto da due anni. Storia di una trattativa che sembra non finire mai.
Qualcosa non ti va giù? Scrivi alla redazione: vogliamo sentire la tua voce obliqua.
ATTENZIONE: per dar corso alle numerose richieste che ci pervengono dai lettori, ci occorrono le generalità del mittente e l’Istituto/Agenzia di appartenenza. Ovviamente non verranno divulgate (è una norma precauzionale contro perditempo e richieste fasulle): www.vigilanzaprivataonline.com si impegna sempre a garantire l’anonimato di chi fa sentire la propria voce.

Continua l’azione di contrasto al dumping contrattuale da parte dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, che il 20 Giugno ha rilasciato una nuova delibera ove si rammenta che, fermo restando il principio di libertà sindacale, la fruizione di particolari benefici (es. clausole contrattuali flessibili) è ammissibile solo se si applicano i contratti “leader” del settore. Gli stessi CCNL siglati dalle OOSS comparativamente più rappresentative sono gli unici parametri di riferimento per l’individuazione degli imponibili contributivi. Continua a leggere

Dopo lo sciopero del 4 maggio scorso, sono riprese ad oltre un mese di distanza le trattative per il rinnovo del CCNL della vigilanza privata e dei servizi fiduciari. Con un tema particolarmente attuale, perchè propedeutico alla progettazione di una nuova e più evoluta architettura contrattuale: il mercato del lavoro. Proprio su questo versante, infatti, l’attuale CCNL sconta una profonda vetustà da superare con il rinnovo, pena la probabile uscita dal mercato di non poche aziende.

Continua a leggere

Sold out per il Workshop organizzato da FederSicurezza, Anivp ed Univ sul nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali. Un successo annunciato non solo perché la scadenza è davvero imminente (il GDPR sarà pienamente attuativo il 25 maggio), ma anche perché privacy e protezione dati toccano molto da vicino chi si occupa di sicurezza privata.

Continua a leggere

Imponente la mobilitazione delle guardie giurate  (operatori di vigilanza privata ma anche servizi fiduciari) indetta da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs UIL lo scorso 4 maggio per rivendicare condizioni normative e salariali più dignitose e la rapida definizione di un nuovo CCNL, il cui rinnovo è fermo ormai da oltre due anni. Massiccia l’adesione, con una media nazionale del 70% e punte del 90% a Milano, Como, Varese, Torino, Bologna, Roma, Bari, Napoli e Palermo. A Roma si sono concentrati 5mila lavoratori in Piazza Santissimi Apostoli per abbattere la cortina di silenzio che da sempre circonda questa categoria e le sue istanze.

Continua a leggere

sciopero guardie giurateLe trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro della vigilanza privata, scaduto nel 2015, sembrano in fase di stallo. «Lo sciopero generale – si legge in un comunicato sindacale unitario – è l’unico ed estremo atto di contrasto alle posizioni delle associazioni datoriali volte a ridurre drasticamente diritti e garanzie attualmente previsti dal contratto nazionale di lavoro». Queste le motivazioni dello sciopero generale indetto da Filcams -CGIL, Fisascat – CISL e Uiltucs – UIL per venerdì 4 maggio 2018. Una mobilitazione attivata per l’intero turno lavorativo dalle ore 00.00 alle ore 24.00 e concentrata, per i lavoratori operanti negli aeroporti, nella data dell’8 maggio 2018 con astensione dal lavoro per il personale turnista dalle 13:00 alle 17:00.
Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video