Vigilanza Privata: revocato il bando sottocosto dell’Ispettorato del Lavoro

13 Mag 2024

di Redazione

Vittoria di UNIV: l‘Ispettorato del Lavoro ha dichiarato di aver commesso un errore materiale e che provvederà rapidamente alla rettifica della gara d’appalto indetta per servizi di vigilanza armata (in presenza e da remoto) con un costo del lavoro presumibilmente parametrato sulle tabelle ministeriali del 2016. Il costo orario della manodopera era infatti stimato in 17,94 euro: una base d’asta che non permetteva nemmeno di coprire i costi, tanto meno di produrre utile.


Per questo UNIV ha immediatamente invitato l’Ispettorato del Lavoro ad avviare una nuova procedura economicamente sostenibile. La questione, considerata la natura dell’ente, ha attirato le attenzioni della stampa, tanto che Il Fatto Quotidiano ha sentito l’Ispettorato del Lavoro, che ha confermato l’errore e garantito la rettifica.

Sono lieta che la situazione si sia rapidamente risolta. Era davvero sconfortante che la stessa Istituzione preposta al controllo della sicurezza e della qualità del lavoro indicesse gare d’appalto che ignoravano i due successivi rinnovi contrattuali di Maggio 2023 e Febbraio 2024. Come Associazione ci siamo immediatamente attivati per segnalare l’insostenibilità di questa gara, che non permetteva alle imprese nemmeno di coprire i costi. Per questo abbiamo chiesto la revoca in autotutela della procedura e l’indizione di una nuova gara. Desta perplessità che pure l’Ispettorato del Lavoro commetta errori così grossolani, visto che la seconda tranche di rinnovo risale a tre mesi fa e quella precedente a ben 12 mesi fa, e parliamo di rinnovi contrattuali che hanno generato una fortissima eco mediatica per le note vicende giudiziarie connesse al costo del lavoro nel settore vigilanza e sicurezza. Non stupisce quindi che le altre stazioni appaltanti pubbliche continuino a pubblicare gare sottocosto (per non parlare di quelle che hanno contratti già in corso, quasi sempre sorde alle richieste di adeguamento tariffario che avanza il comparto)” – commenta Anna Maria Domenici, Presidente di UNIV.

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi