Firmato protocollo intesa per mobilità istituto vigilanza urbe

06 Feb 2010

di Ilaria Garaffoni

ROMA, 5 feb. (Adnkronos) – Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e le Organizzazioni sindacali Rdb-Cub, Sinav Cisal, Ugl Sicurezza civile e Sdl Intercategorial, hanno siglato, questa mattina, un protocollo di intesa per la mobilità dei circa 300 lavoratori appartenenti all’Associazione nazionale Combattenti e Reduci ex Istituto di Vigilanza dell’Urbe. Il protocollo, che segue un accordo già siglato fra i sindacati e Comune, Provincia e Regione, fa seguito alla mozione approvata all’unanimità ieri pomeriggio in Consiglio Comunale e che dà mandato al sindaco di occuparsi di questa vicenda.

Nel testo si legge che il Comune di Roma si impegna a “porre in essere un percorso di recupero delle professionalità dei dipendenti dell’Ancr che non si sono opposti al licenziamento, accettando la collocazione in mobilità, presso aziende collegate e/o partecipate del Comune di Roma, laddove si verifichi la necessità di assunzione di figure professionali riconducibili alla categoria professionale di Guardia Giurata (mansioni di vigilanza/sicurezza/compiti ispettivi) compatibilmente con le previsioni dei rispettivi piani occupazionali e nel rispetto della normativa vigente”.
I sindacati hanno espresso il loro ringraziamento per il lungo lavoro di concertazione che ha visto in prima fila il sindaco Alemanno e l’assessore alle Attività produttive, Davide Bordoni. Al momento dell’annuncio dell’avvenuta firma del Protocollo, le famiglie dei lavoratori hanno festeggiato il Sindaco con una ovazione.

Fonte:

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi