slepland-accessnfcLe ultime rilevazioni Format Research ci parlano di una vigilanza privata che ancora vive di servizi armati, ma che con piantonamento e ronda non guadagna, anche perché il costo del personale impatta, da solo, per oltre il 50% dei costi di bilancio. In un settore che vive di ribassi ai limiti della sopravvivenza aziendale e di un costo uomo che per sua natura è incomprimibile, come si può fornire valore aggiunto alla clientela nell’offerta di servizi labour-intensive, come la comune ronda? Come si può distinguere la propria proposizione e quindi monetizzarne il valore agli occhi dell’utente finale? La risposta viene da una tecnologia semplice e diffusa capillarmente come lo smartphone...con qualcosina in più.

Intervista a Silvana Morlotti, marketing manager Slepland

AccessNFC, la nuova proposta di Slepland, si basa su tre principi: rapporto costo/prestazioni eccellente; semplicità ed intuitività d’uso per le guardie giurate; soluzioni personalizzate (sia sul fronte economico, sia sul fronte delle applicazioni) per soddisfare diverse esigenze dell’Istituto di Vigilanza. Con AccessNFC è possibile monitorare i passaggi dei dipendenti in tempo reale, attraverso un pannello di gestione di dipendenti, clienti e punti di lettura. La tecnologia NFC permette di leggere con un normale smartphone dei piccoli adesivi chiamati “tag”. L’applicazione Stepland, alla lettura di un tag NFC, invia ad un pannello remoto un segnale contenente l’ora, la posizione GPS e l’identificativo dell’utente.

Come si utilizza?

Basta installare presso il cliente un adesivo (tag) del costo di circa 1 euro per sapere chi e quando si è recato fisicamente sul posto. Ad ogni scansione del tag con lo smartphone, il telefono invia automaticamente al server Slepland tutti i dati necessari per accertare posizione, data e ora della lettura del tag, associati all’identificativo di ciascun dipendente. Nel pannello di gestione è possibile vedere anche la posizione GPS e l’indirizzo nella mappa Google interattiva. Il sistema crea quindi automaticamente una reportistica che certifica al cliente finale l’accuratezza e il valore del servizio.

Qual è la differenza rispetto ai comuni sistemi di controllo ronda?

I comuni sistemi di controllo ronda richiedono spesso investimenti notevoli e una formazione specifica del personale, che esige anch’essa tempo e denaro. Con AccessNFC, invece, per ogni nuovo cliente l’Istituto non dovrà più acquistare decine di bollini o apparecchiature elettroniche: AccessNFC unisce infatti la garanzia di un sistema elettronico al basso costo degli adesivi/biglietti cartacei, abbassandolo ulteriormente. E soprattutto: AccessNFC usa uno strumento intuitivo e diffuso come lo smartphone. Per ogni nuovo cliente sarà dunque sufficiente acquisire un tag al costo di un euro per punto di passaggio da effettuare. Il cliente finale, se richiesto, può anche accedere direttamente al sistema e verificare i propri passaggi, oppure ricevere automaticamente un report dei passaggi mensili. Con questo report, sarà possibile installare un sistema di timbratura tramite telefono a ingresso-uscita senza dover acquistare nessun nuovo macchinario. E’ ideale per le guardie, che devono piantonare cantieri che cambiano spesso. Apponendo due tag di tipo ingresso uscita, il report mostrerà le tempistiche di permanenza nel cantiere, oltre ai dati standard come utente cliente e posizione gps.

Parliamo di costi. Un tema caldissimo, soprattutto di questi tempi…

Con il nostro sistema non solo si certificano i passaggi verso i clienti, ma si automatizza tutta la raccolta passaggi e l’elenco dei servizi svolti, estraendola comodamente in un report a fine mese, con possibilità di filtrarla immediatamente per cliente. Inoltre, ogni nuovo cliente ha bisogno semplicemente di un tag NFC del valore di circa 1€ per poter essere garantito, senza la necessità di continuare a sprecare adesivi o bollini cartacei per ogni passaggio.. un bel risparmio, di tempi e di costi!

Ha parlato di soluzioni personalizzate: quali?

Lavoriamo fianco a fianco con i nostri clienti, elaborando assieme a loro sempre nuovi applicativi. Ad esempio abbiamo predisposto un tag che garantisce che la guardia abbia indossato realmente il giubbotto antiproiettile. In questo caso AccessNFC diventa quindi uno strumento di sicurezza per i lavoratori. Inoltre esonera l’Istituto di Vigilanza dalla gravosa responsabilità – ribadita dalla Cassazione con sentenza 3 luglio 2008 n. 18376 – di far rispettare le misure di sicurezza da parte dei lavoratori. La Corte ha infatti chiarito che il mero affidamento del giubbotto antiproiettile al dipendente non costituisce piena osservanza delle misure necessarie alla tutela del lavoratore: occorre un controllo circa l’effettiva collaborazione del dipendente ad indossarlo. Il nostro tag lo assicura.

E sul fronte dei costi, quali personalizzazioni offrite?

In considerazione del successo che ha riscosso AccessNFC sin dal suo lancio sul mercato, stiamo prevedendo diversi pacchetti per la vigilanza privata: DEMO,LITE e PREMIUM.
Il pacchetto DEMO prevede una prova gratuita per un mese per permettere agli Istituti di verificare l’efficacia e i benefici di AccessNFC. Il pacchetto comprende 10 tag gratuiti NFC da utilizzare per la prova dei passaggi e un pannello di gestione standard con massimo 3 account vigilantes. Opzionalmente forniamo un telefono NFC munito di SIM dati (che costerà per un mese solo 15 euro) per tutta la durata della prova. A fine prova, il cliente può scegliere se passare a pacchetti superiori, LITE e PREMIUM, oppure senza nessun vincolo terminare la prova.
Contattatemi! silvana.morlotti@slepland.it

www.accessnfc.it

www.slepland.it

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss