(SANT’ILARIO, RE) – Momenti di panico il 1 dicembre a Sant’Ilario d’Enza (Reggio Emilia), dove i carabinieri hanno inseguito e arrestato quattro malviventi che stavano progettando di rapinare, con mitragliette e kalashnikov, il portavalori dell’ufficio postale. Sono stati sparati anche alcuni colpi in aria. I quattro sono stati fermati mentre, accortisi dell’attenzione  dei carabinieri, si erano già divisi e vagavano per le strade  del paese. Ora sono tutti in carcere.

I militari seguivano da qualche tempo le mosse del gruppo, che pare sia giunto in terra emiliana dalla provincia di Como, e  questa mattina lo hanno bloccato mentre, nel centro di Sant’Ilario nei pressi dell’ufficio postale, attendeva l’arrivo del portavalori. Oggi era giorno di pagamento delle pensioni, per cui la banda immaginava che il bottino sarebbe stato ingente. L’arrivo dei carabinieri ha costretto i quattro ad una fuga precipitosa su due diverse auto. Il commando era in possesso anche di un cannone spara dardi artigianale, in grado di sfondare i vetri blindati.

Fonte: www.ilgiornaledireggio.it

 

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video