Ronda fai da te a Terni di trentenni nullafacenti

25 Nov 2009

di Ilaria Garaffoni

(TERNI) Due nullafacenti e un venditore ambulante di Terni, probabilmente per averne illeciti vantaggi, avevano dato vita a una vera e propria ronda non autorizzata e forse cercavano di farsi passare per normali agenti. Infatti si muovevano con una Alfa 33 munita di lampeggiante di colore blu, del tipo in dotazione alle forze di polizia, nonchè di una paletta per segnalazione stradale. Indossavano pettorine rifrangenti e avevano tesserini e placche di identificazione, non autorizzate, con la scritta polizia locale.

La polizia ha poi perquisito l’abitazione di quello che è considerato il capo del terzetto e si faceva chiamare maresciallo. Hanno così sequestrato – secondo quanto si è appreso in questura – una carabina ad aria compressa, ricetrasmittenti, un registro nel quale sono annotati nomi degli appartenenti alla ronda, i compiti che dovevano svolgere, le quote di iscrizione versate.
Tutto il materiale è stato sequestrato e le indagini proseguono anche per accertare se i tre avessero eventualmente avanzato richiesta alla prefettura per fare parte di ronde.
I tre giovani ternani, tutti trentenni, sono denunciati a piede libero, dalla squadra volante della questura di Terni, per il momento con l’accusa di utilizzo ed uso di «distintivi o documenti in uso ai corpo di polizia ovvero oggetti o documenti che ne simulino la funzione».
Dagli accertamenti è tra l’altro emerso che: poco prima avevano compiuto un controllo nei confronti di un uomo agli arresti domiciliari per droga, accusandolo di avere rubato una vettura, lasciando l’abitazione dopo avergli rivolto diverse domande.

Home

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi